AVELLA. Progettazione europea ed itinerari

AVELLA. Progettazione europea ed itinerari

AVELLA. Progettazione europea ed itinerari: la cittadina nella macro-area della “Longobard Ways”.

(24/2/2018) Ieri si è svolto presso la Sala Alvarez del Palazzo Baronale il convegno “Sul confine tra Ducato Bizantino e Principato Longobardo”. Hanno partecipato i sindaci di Pago del Vallo di Lauro, Roccarainola ed Avella, alcuni tecnici,gli addetti alla cultura e i cittadini.  L’evento, coordinato da Unit – Ufficio Nolano di Informazione Turistica, è stato preceduto da un momento di approfondimento sul progetto “Longobard Ways across Europe”.  L’Associazione Longobardia – cui attualmente aderiscono Istituzioni, enti, associazioni di Italia, Germania e Slovenia – è il soggetto non-profit che ha assunto il compito statutario di realizzare il programma di questo progetto. Per tale finalità l’Associazione è stata formalmente riconosciuta quale proponente ufficiale alla candidatura per l’iscrizione nello specifico elenco degli Itinerari Culturali Europei dall’Institut Européen des Itinéraires Culturels di Lussemburgo, braccio operativo del Consiglio d’Europa. Pertanto all’incontro di ieri sono intervenuti i promotori del Cluster Area Nolana del Progetto “Longobard Ways Across Europe”, ovvero della Rete Internazionale degli Itinerari Longobardi, affiancata dai Gruppi Archeologici d’Italia: Giuseppe Mollo del Laboratorio di Ricerche Medievali Emile Bertaux, Domenico Capolongo del Circolo Duns Scoto, Pietro Luciano del Gruppo Archeologico Abellano, Antonio Larizza Presidente della Fondazione Avella Città d’Arte e Carmen Loiola consigliere delegato ai beni culturali per il Comune di Avella . E’ stato intavolato  il  dibattito con l’obiettivo di adoperarsi per l’ottenimento dei fondi europei atti a valorizzare proprio la strada dei longobardi che unisce i vari territori inseriti nelle macro-aree. I sindaci presenti hanno promesso un maggiore impegno a livello amministrativo adottando cioè tutte le misure necessarie per facilitare il percorso già avviato lo scorso anno.

La dottoressa Giulia Nappi nel corso del convegno ha presentato “Sul confine, tra ducato bizantino e principato longobardo”:la proposta del Laboratorio di Ricerche Medievali Émile Bertaux, il Circolo Duns Scoto e Nuvla onlus, un itinerario tematico che sabato 17 marzo dal Complesso Basilicale di Cimitile si muoverà fino a Pago del Vallo di Lauro (Pernosano), dove si custodisce nascosta la bella Chiesa di Santa Maria voluta dal Principe Landolfo di Capua, fino a inerpicarsi, domenica 18 marzo, sulle colline di Avella e di Roccarainola, nei rispettivi castelli sorti a guardia del territorio.

Lascia un commento

Chiudi Menu