NOCCIOLE

La Nocciola di Avella

Il territorio di Avella è profondamente legato alla Nocciola. “Corylus Avellana” è, infatti, il nome scientifico del Nocciolo comune.

Quando, lo scienziato Linneo s’impegna nel suo lavoro di classificazione botanica, nel 1753, s’imbatte in una cospicua documentazione storiografica e letteraria a supporto di questa scelta. Macrobio nei Saturnalia, scriveva così: “Nux haec Abellana, quae est eadem, ex arbore est quae dicitur corylus, de qua Virgilius dicit: Corylum sere” (È questa la noce avellana, proprio quella raccolta dall’albero cosiddetto corylus, chiamato così anche da Virgilio nelle Georgiche).

Nella seconda metà del 900’ nel territorio Avellano si decide per la coltivazione intensiva di questo frutto, caratterizzandosi,in questo modo, per una tendenziale monocoltura.

La provincia di Avellino, in cui ricade Avella, è la seconda provincia d’Italia per produzione di nocciole. Insieme ad Avella, sono ottimi produttori tutti i paesi nell’area della Bassa Irpinia: gli altri Comuni della Valle del Clanio, Baiano, Sperone, Sirignano, Mugnano del Cardinale e Quadrelle, poi Monteforte Irpino, Mercogliano, Ospedaletto d’Alpinolo, Summonte, Forino, Altavilla Irpina e la stessa Avellino.

La cultivar prevalente, selezionata per le sue ottime caratteristiche organolettiche, è la Mortarella, dal latino “mortarium”, la ciotola usata per schiacciare e macinare sostanze con l’ausilio di un pestello. Questa cultivar è particolarmente adatta alla trasformazione per paste e creme spalmabili, molto utilizzata dall’Industria dolciaria.

Altre cultivar presenti sono: la Camponica, la S.Giovanni, la Riccia di Talanico, ecc. La “Nocciola di Avella” è oggi un’eccellenza ampiamente riconosciuta nel mondo dell’Industria dolciaria, della Pasticceria e degli operatori del mercato in genere.

Il Comune di Avella, insieme agli operatori della filiera, ha avviato un percorso di valorizzazione, per far si che il nome di questo prestigioso prodotto sia sempre più riconosciuto ed apprezzato attraverso l’istituzione della De.C.O.

De.Co.

Le denominazioni comunali d’origine (De.C.O.), o denominazioni comunali (De.Co.), sono marchi di garanzia nati in seguito alla legge nº 142 dell’8 giugno 1990, che consente ai Comuni la facoltà di disciplinare, nell’ambito dei principi sul decentramento amministrativo, in materia di valorizzazione delle attività agroalimentari tradizionali.

AVELLA.Nocciole adottato il marchio De.C.o.risultato importante,ora tocca a produttori e aziende”

L’iter per l’ adozione del marchio De.C.O. da parte del Comune di Avella è terminato lo scorso 29 dicembre quando il Consiglio Comunale all’unanimità si è espresso favorevole all’approvazione del regolamento per la tutela  e la valorizzazione dei prodotti tipici locali. Soddisfatto l’imprenditore attivista Pellegrino Palmieri  che ha spinto l’amministrazione comunale a prendere questa importante decisione con il sostegno dei  membri della commissione rappresentata dalla Dott.ssa Carpentiero e dai vari giovani e le associazioni di settore impegnati durante le varie fasi di studio e progettazione. Palmieri ha dichiarato: “L’approvazione della De.Co. Nocciola di Avella, è il primo passo verso un sistema di tutela del territorio, e di promozione dei prodotti di qualità. Un fatto positivo che segna un risultato importante per l’amministrazione comunale, Sindaco e Presidente del Consiglio in primis, e per tutti coloro che hanno un ruolo chiave all’interno della filiera. Ora bisogna rimboccarsi le maniche e lavorare affinché lo strumento funzioni e dia i risultati sperati.” Il 2018 sarà  decisivo per rendere appunto funzionale il marchio, un ruolo fondamentale lo eserciteranno gli imprenditori agricoli locali coinvolti fin dal primo momento. (fonte bassairpinia.it) 

Terrae Abellane

Terrae Abellanae è un’associazione di filiera agroalimentare, costituita nell’Aprile del 2017, con forte specializzazione nella corilicoltura (coltivazione del nocciolo), il cui nome si connota, anche, per la collocazione geografica dell’organizzazione ovvero Avella e comuni limitrofi, in Bassa Irpinia, Provincia di Avellino.
E’composta da 18 soci. Dal produttore al trasformatore di prodotto, passando per gli agronomi e di chi si occupa di servizi, raccoglie tutti gli attori della filiera.
L’Associazione si occupa di:
– fare attività di informazione e formazione degli attori della filiera.
– contribuire alla crescita e sviluppo del territorio attraverso la valorizzazione delle
produzioni tipiche.
– promuovere miglioramenti organizzativi e tecnico/economici per il settore agroalimentare
locale.
Terrae Abellanae nasce un anno fa, anche se in realtà è sempre esistita.
E’ sempre esistita nel cuore di chi ha sognato una realtà di questo tipo, per il territorio, da anni. Un luogo di incontro tra esperienze, un luogo di costruzione di progetti, un luogo dove percorrere insieme un cammino che porti alla valorizzazione della nostra nocciola.
Il nostro è il territorio che alla Nocciola da il nome, “Corylus Avellana” (Linneo, 1753).
Promuovere e sostenere la tutela e la valorizzazione della “Nocciola di Avella” insieme alle Istituzioni del territorio è, quindi, per l’Associazione, una parte fondamentale della propria mission.
Da qui siamo partiti, dal profondo legame con il territorio, perché è di questo che vogliamo occuparci.

Noccioro

La linea di prodotti “ noccioro ” è una linea di prodotti a base di nocciole che parte dalla nocciola tostata ed arriva alla crema spalmabile alla nocciola, passando per la granella, la farina e la pasta. Tutti i nostri prodotti sono lavorati attraverso un processo di tipo tradizionale, affiancato da una tecnologia in grado di garantire e preservare le qualità nutrizionali mantenendo alti gli standard igienici di processo, per poter trasmettere al palato del consumatore finale la pienezza del gusto della vera nocciola. Vai al Sito Web…

 

Sodano

La Nocciola

Perchè proprio la nocciola?

La memoria è legata alle giornate trascorse nei campi, al sole, ormai alto, che segna la fatica che avanza ma, soprattutto, è forte il ricordo di quegli odori straordinari che solo la natura sa donare.
Odori e ricordi legati a storie di tradizioni e di valori che hanno arricchito un patrimonio gastronomico unico al mondo. Vai al SitoWeb…

Chiudi Menu
Traduci »
×
×

Carrello