L’incendio è una reazione ossidativa (o combustione) non controllata che si sviluppa senza limitazioni nello spazio e nel tempo dando luogo, dove si esente, a calore, fumo, gas e luce.

Un incendio può essere provocato da diverse cause sia naturali (autocombustione, fulmini, ecc.) che per mano dell’uomo, casualmente (fortuito) o per motivi illeciti (provocato o doloso).

Affinché avvenga un incendio è necessario che siano presenti tre elementi fondamentali: combustibile (materiali infiammabili), comburente (essenzialmente l’ossigeno) e la temperatura (calore).

Prima                                          

Verifica se la tua abitazione si trova in  area raggiungibile da fuoco e/o fumi.

Cerca di eliminare l’innesco per causa umana. Ad esempio non gettare mozziconi di sigaretta o fiammiferi ancora accesi; non abbandonare i rifiuti nei boschi e nelle discariche abusive perché potrebbero essere un pericoloso combustibile etc.

In casa: metti in sicurezza gli impianti che possono favorire la propagazione delle fiamme (ad esempio chiudi il gas dal contatore e stacca l’interruttore generale dell’energia elettrica); verifica di avere sempre alle spalle una via di fuga; liberati da abiti a contenuto acrilico (es. calze, foulards, ecc.); indossa indumenti che assicurino una certa protezione dal calore (ad esempio una coperta di lana); cerca, per quanto possibile, di operare a distanza di sicurezza. Se si tratta di un piccolo focolaio puoi utilizzare un estintore, una coperta di lana o un secchio da riempire con acqua; attenzione però a non utilizzare acqua su impianti e apparecchiature elettriche in tensione o su focolai dovuti ad incendi con

combustibili oleosi. Se l’incendio è molto esteso: allontanati velocemente verificando che non sia rimasto nessuno all’interno; chiudi la porta dell’ambiente interessato; non utilizzare gli ascensori;

cammina carponi con un fazzoletto bagnato a protezione delle via respiratorie e, se possibile, proteggi il capo con  un indumento; se l’uscita non è raggiungibile a causa della presenza del fumo e del calore, rifugiati in una stanza ed apri la finestra segnalando la tua presenza; chiudi la porta della stanza e sigilla le fessure con stracci o vestiti possibilmente bagnati.

In luoghi aperti: vai presso i punti di raccolta; prendi i bambini in braccio ed accompagna direttamente le persone anziane e i disabili.

In caso di incendio boschivo: tenta di spegnere un piccolo focolaio solo se hai una via di fuga, tenendo le spalle al vento e battendo le fiamme con un ramo verde fino a soffocarle; non sostare in prossimità dell’incendio o in aree verso le quali soffia il vento; non fermarti (l’incendio non è uno spettacolo) e non metterti in pericolo; allontanati sempre nella direzione opposta al vento. Se sei circondato dal fuoco: cerca una via di fuga sicura, una strada o un corso d’acqua; segnala la tua presenza; attraversa il fronte del fuoco dove è meno intenso, per passare dalla parte già bruciata; stenditi a terra (il calore ed il fumo  sono maggiori verso l’alto) dove non c’è vegetazione incendiabile; cospargiti di acqua o copriti di terra.

Dopo                                             

Raggiungi i luoghi indicati dalle autorità ..

Chiudi Menu
Traduci »
×
×

Carrello