Vi siete mai chiesti come nasce il vento ?

Il signore che vedete nella foto non è il  magico soffiatore ma Eolo il Dio del vento che per la mitologia greca era un grande domatore dei venti inoltre riusciva a prevedere le condizioni meteo osservando la forma delle nubi. Egli  fu molto utile ai pescatori delle isole Eolie (le isole  prendono il nome da Eolo). Ma allora è lui a  generare  questo "soffio" che a volte è fortissimo tanto da spazzare via tutto ?  La risposta è No.  Il vento si genera dallo spostamento di grosse  masse d'aria  che si trovano nell'atmosfera. E allora  cerchiamo di capire, in parole povere, chi le sposta. Queste masse migrano da zone ad alta pressione (zona con i cosiddetti anticicloni cioè dove l'aria è più pesante, si comprime e diventa più secca e calda) verso zone a bassa pressione (con i cosiddetti cicloni dove l'aria è meno pesante quindi si trova più in quota ed è umida e fredda). La forza che consente questo spostamento e quindi genera il vento deriva proprio dalla differenza delle pressioni e si chiama "forza di gradiente" che determina  un'accelerazione dal punto di pressione più alto (alta pressione)  a quello più basso (bassa pressione). Per pressione si intende l'azione della forza di una colonna di massa d'aria su di una superficie circoscritta. Le caratteristiche delle masse d'aria, ovvero il loro grado di umidità, la temperatura e altri fattori fisici e chimici determinano ovviamente una variazione della loro pressione sulla superficie terrestre e quindi così varia anche l'intensità del vento. Quindi nessun soffiatore magico !! (Michele Amato)