La zeppola, ecco come nasce questo dolce napoletano

Già in epoca romana, durante i banchetti e le celebrazioni "Liberalia" il 17 marzo in onore di Bacco Dio  del vino e di Sileno Dio del grano, venivano servite, oltre che a fiumi di vino, delle frittelle di frumento. Il 19 marzo quando la Chiesa festeggia il falegname Santo di nome Giuseppe, padre putativo di Gesù, si rinnova la tradizione e vengono preparate in tutta Italia milioni e milioni di zeppole. Ma dove nasce la zeppola ? Chi l'ha inventata ?  Secondo alcune fonti sarebbero  nate  in un Convento, quello di San Gregorio Armeno di Napoli (la strada dei presepi prende il nome dal Convento) ad opera delle monache conventuali. Altre fonti invece ci indicano altri conventi napoletani come quello di Santa Patrizia, fatto sta che in un documento unico datato 1837, scritto da Ippolito Cavalcanti, che era un cuoco e letterato napoletano,si narra proprio della zeppola di San Giuseppe. Si mette in evidenza inoltre la tradizione diffusa in Campania di preparare frittelle in occasione del risveglio primaverile, risveglio della terra e dei sapori.  Ma se volete sapere di più vi invitiamo a visitare il sito www.zeppole.it  completamente dedicato a questo dolce delizioso alla crema, lì troverete altre  curiosità, leggende e la ricetta ufficiale. Buona appetito ! (Michele Amato)