Visite teatralizzate al patrimonio archeologico di Avella Città d’Arte

Visite teatralizzate al patrimonio archeologico di Avella Città d’Arte

Un doppio appuntamento nell’antica cittadina archeologica situata in terra d’Irpinia nel cuore della Campania:

Sabato 26 settembre dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle ore 19.00 alle 22.00 si celebra la Giornata Europea del Patrimonio  dove sarà possibile accedere gratuitamente e visitare l’Anfiteatro Romano di Avella con  interventi recitati in costume d’epoca

 

Sabato 3 ottobre a partire dalle 17.30 in occasione di “Itinerari e Gusti”   invece lo spettacolo si trasforma in un vero e proprio viaggio, attraverso la voce ed i costumi degli attori, nel periodo più buio della storia: il medioevo. Conosceremo donne ed uomini che hanno fatto la storia. Spazieremo tra streghe e poeti, nobildonne e giullari. Un caleidoscopio di emozioni, le più variegate: dalla paura più viscerale alle risate più crasse.Le credenze e le superstizioni si mescolano con la religione e coi misticismi.Un taglio di regia moderno, dinamico ed essenziale, che consentirà allo spettatore di immergersi con la fantasia nell’epoca “di mezzo” ed evocare le ambientazioni caratteristiche del Medioevo. Il Tour prevede anche una cena con pietanze tipiche del  medievale presso la terrazza dell’Azienda Agricola “Il Moera” . I siti archeologici Anfiteatro e Castello saranno illuminati.

 

Per saperne di più   e per prenotare  Servizio Whattsapp al 3338847353 oppure chiama al  3804309703 – 320 947 9173

Ufficio Turistico SIAT – Comune di Avella   – Fondazione Avella Città d’Arte – Mibact  – M & N’S 

N.B.Gli eventi si svolgeranno tenendo conto di tutte le normative vigenti in materia di sicurezza Anti-Covid. L’ingresso ai siti archeologici è subordinato alla presenza di personale addetto all’accoglienza e alla vigilanza. E’ possibile programmare tour singoli o tour completi e su richiesta è possibile programmare visite guidate  condotte da guide turistiche abilitate

Lascia un commento

Chiudi Menu
Traduci »
×
×

Carrello